Le Miniere di Gambatesa: viaggio al centro della terra

Un reportage per raccontare la storia degli uomini che lavoravano nel cuore della terra, a decine di metri nel sottosuolo, per estrarre 

“Il Museo museo minerario di Gambatesa è realizzato all’interno del Parco Regionale dell’Aveto. Il centro minerario di maggiore interesse è la Miniera di Gambatesa, ultimo di numerosissimi giacimenti scoperti e lavorati nella zona. La miniera ha estratto inizialmente solfuri misti di ferro e rame e solo successivamente ossidi e silicati di manganese. In oltre un secolo d’attività la regione Liguria e la Val Graveglia in particolare è divenuta la maggiore area di produzione di manganese d’Italia. La Miniera di Gambatesa rappresenta uno dei più ricchi giacimenti scoperti in Europa. Scopo della riconversione è quello di preservare e rendere fruibile parte dei sotterranei, delle strutture logistiche esterne, delle numerose attrezzature e dei suoi archivi minerari. Le materie e gli aspetti maggiormente evidenziati sono quelli naturalistici, geologici, storici e geografici, mirati a preservare tradizioni secolari d’attività estrattiva, sociale ed umana.” 

Videoreporter, autore e scrittore. Vicedirettore di Trekking.it e autore per Momak Agency. Scrivo anche di società, politica e attualità sempre con lo sguardo fermo sui fatti e sui perché.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi